Salute Osteopatica

Saluteosteopatica.it

Dott. Marco Ciattaglia

Contatto: +39 3381745208

Storia dell’Osteopatia

Oggi giorno la medicina stessa ha preso coscienza del bisogno di una approccio terapeutico che riesca a prendere in carico la globalità e la specificità della persona e di cure che riescano a sviluppare studi e ricerche sulle interconnessioni dei vari sistemi corporei e la loro capacità di condizionamento reciproco. L’osteopatia si propone di rispondere a questo bisogno. Fu Andrew Taylor Still, medico statunitense, a dare vita a questo percorso che ha più di un secolo di vita. 

Secondo Still, il corpo, inteso come un’unica entità funzionale, ha al suo interno il potere di mantenere e recuperare lo stato di salute e la normale mobilità delle strutture del corpo umano è alla base della salute della persona. Da questo concetto si sviluppa una nuova concezione della malattia, intesa come una risposta adattativa ad una causa originaria; la terapia osteopatica si avvale di un sistema di tecniche manuali che, attraverso la manipolazione di articolazioni e tessuti, operano per il recupero del benessere fisico e mentale della persona. L’esercizio della professione è disciplinato dal R.O.I. (Registro Osteopati Italiano).

A. T. Still il fondatore dell’osteopatia

Il Dr Andrew Taylor Still è il padre dell’osteopatia e fondatore della prima università di medicina osteopatica. Nacque nel 1828 in Virginia negli Stati Uniti. Suo padre fu un medico e un pastore Metodista, seguendolo fin da giovane come apprendista, Still imparò la professione di medico.

DATE FONDAMENTALI DELLA STORIA DELL’OSTEOPATIA

1828
Il 6 agosto nasce Andrew Taylor Still, in Virginia, USA. La situazione familiare avrà un profondo impatto sul giovane Still, che seguirà il padre nell’esercizio della medicina. Si iscrive all’albo dei medici nel 1874 e termina il corso universitario successivamente, come di norma accadeva all’epoca.

1874
Dopo aver perso i suoi due figli, la prima moglie e un figlio adottivo in epidemie di meningite e tifo, avverte la propria impotenza come medico ed enuncia, il 22 giugno di quell’anno, i principi della medicina osteopatica. Per quattordici anni cura i propri pazienti affetti da varie malattie (incluse quelle infettive) ricorrendo ad aggiustamenti manuali dei tessuti, soprattutto dell’addome e del torace, e a mobilizzazioni della colonna vertebrale. Solo successivamente introdurrà le “manipolazioni” specifiche.

1892
Viene fondato il primo collegio di Medicina Osteopatica, l’ASO, American School of Osteopathy, a Kirksville nel Missouri. Già dopo pochi anni le iscrizioni raggiungono le 500 persone. Prima di morire Still arriverà a formare più di 5000 osteopati D.O. Oggi questo collegio si chiama Kirksville College of Osteopathic Medecine (KCOM)

1895
Viene fondata la prima clinica osteopatica, chiamata “The A.T. Still Infirmary”. è la prima clinica osteopatica degli Stati Uniti, ed è anche la prima in assoluto a dotarsi di un apparecchio di radiologia. I pazienti arrivano a migliaia dai diversi stati per ricevere le cure del Dr. Still e dei suoi più stretti collaboratori.

1897
Lo stato controlla le oltre 300 scuole di medicina osteopatica nate nel frattempo, e permette solo alle poche scuole che seguono i requisiti di curriculum dettati dal Dr. Still di continuare l’attività didattica. In quest’anno, nello Stato del Missouri, l’osteopatia viene riconosciuta come forma di “medicina”. Viene fondata la prima associazione di medicina osteopatica, l’American Association for the Advancement of Osteopathy (AAAO), che il 4 luglio del 1901 diventerà l’American Osteopathic Association, (AOA).

1911
A luglio viene fondata la British Osteopathic Association, (BOA). La prima riunione ha luogo a Manchester.

1917
A.T. Still muore a Kirksville il 12 dicembre. Il 7 marzo John Martin Littlejohn D.O. fonda la prima scuola di osteopatia in Europa, la British School of Osteopathy, (BSO), di Londra.

1936
Il 23 luglio viene fondato a Londra il General Council and Register of Osteopaths, (GCRO), primo registro in Inghilterra.

1973
Nasce a Parigi l’Association Française de Dèfense Ostèopathique, (AFDO).

1978
A Parigi viene organizzato dall’ AFDO il primo Congresso Europeo di Osteopatia.

1980
Il 28 e 29 giugno ha luogo il Secondo Congresso Europeo di Osteopatia. è organizzato dalla Sociètè Belge d’Ostèopathie et de Recherche en Thèrapie Manuelle (SBO-RTM). Questo congresso è fondamentale, perchè riunisce i diversi osteopati europei e porta le scuole esistenti in quel momento a confrontarsi.

1982
All’ Università di Parigi Nord Bobigny viene creato il diploma universitario in medicina osteopatica nel quadro del Diplome Universitaire de Mèdecine Naturelle, (DUMENAT). L’ iniziativa è del decano dell’università Prof. Pierre Cornillot M.D. in collaborazione con la Ecole Europèenne d’ Ostèopathie – European School of Osteopathy di Maidstone.

1984
Dal 5 al 9 settembre ha luogo il Primo Congresso Internazionale di Medicina Osteopatica organizzato dalla SBO-RTM. Vi partecipano vari tra i più importanti osteopati statunitensi: Rolin Becker D.O., Alan Becker D.O., Garry Ostrow D.O., Fred Mitchell D.O., E Miller D.O., Herb Miller D.O., Anne Wales D.O., Irvin Korr phD., Lawrence H. Jones D.O., Viola Fryman D.O., Edna Lay D.O., ed europei. Il congresso permette di ricongiungere l’osteopatia europea con la sua origine americana. Questi incontri hanno determinato una presa di coscienza della situazione dell’osteopatia in Europa rispetto a quella statunitense. Si fa sentire nei paesi europei la necessità di unificare i curriculum di studio, prendendo come riferimento i programmi delle scuole inglesi, che rappresentano il patrimonio osteopatico trasmesso dal fondatore Andrew Taylor Still. Il Congresso è l’inizio di una collaborazione didattica degli americani in Europa, soprattutto nella sfera cranio-sacrale.

1988
Viene riconosciuto in Italia, il titolo di studio di osteopatia conseguito in Gran Bretagna, con sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) del Lazio.

1989
Creazione del Registro degli Osteopati d’Italia, (ROI).

1997
Il 29 maggio il Parlamento Europeo riconosce quattro medicine non-convenzionali. Tra queste: l’agopuntura, l’omeopatia, la chiropratica, e la medicina osteopatica.

Replica

Copyright Dottor Marco Ciattaglia. Via Portuense 712, Roma
Back to Top